0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0 > Sito di Fabrizio Bottini
0
Città, urbanistica, ambiente, società

( 29.04.2010 18:34 )    
Seelyem, Katharine Q.
Probabilmente inizia la fase attuativa per il gigantesco impianto di turbine a vento nella baia di Moby Dick, ma gli influenti comitati locali non rinunciano all’opposizione. The New York Times, 28 aprile 2010
0
in > Ambiente

( 29.04.2010 11:08 )    
Muschella, Elsa
Sembra soprattutto corporativo questo intervento della Regione Piemonte per arginare l’avanzata della grande distribuzione suburbana, ma ci si può anche sbagliare. Il Corriere della Sera, 29 aprile 2010
0
in > Città > Spazi del consumo

( 29.04.2010 10:55 )    
Felsen, Lasse
Per adesso paiono tutte rose e fiori le notizie dalle fasce di villette con giardino e orti degli ex paesi socialisti, anche se l’Agenzia Europea dell’Ambiente ha già spiegato che non è proprio così. The Baltic Times, 29 aprile 2010
0
in > Città > Spazi della dispersione

( 29.04.2010 09:35 )    
Kambanis, Andreas
Andare in bicicletta come percorso iniziatico: magari per arrivare solo a capire che è tanto più comodo di tutti gli altri mezzi, e basta provare per credere. Dissertazione leggera ma impeccabile da The Guardian, 29 aprile 2010
0
in > Società

( 26.04.2010 15:38 )    
Goodman, David
Se era assolutamente necessario dimostrare ciò che è già ovvio: anche dove è meno probabile la mobilità dolce si impone, basta pensarci e programmare. Per vedere risultati.The New York Times, 26 aprile 2010
0
in > Ambiente

( 26.04.2010 12:53 )    
Lissau, Russel
Hello boys! Traversammo tutto l' Illinois per capire il nuovo ruolo ambientale dei nostri vicini a quattro zampe nella metropoli del terzo millennio. Daily Herald, 26 aprile 2010
0
in > Ambiente

( 26.04.2010 09:39 )    
Cock, Peter
Dall’australiano The Age, 26 aprile 2010, l’auspicio (e ostacoli) perché la tendenza antiurbana che ha prodotto dispersione, asocialità, intolleranza, si possa riconvertire in sostenibilità ambientale e sociale
0
in > Città > Spazi della dispersione

( 26.04.2010 07:59 )    
Sacchi, Annachiara
C’è anche tanto verde, in effetti, nelle superfici pensate per il grande evento. Se poi le proporzioni restassero così anche dopo, magari si potrebbe provarci davvero a nutrire il pianeta .. Il Corriere della Sera ed. Milano, 26 aprile 2010
0
in > Città > Spazi centrali

( 24.04.2010 12:03 )    
Messana, Paola
Come nota anche l’australiano The Age, 24 aprile 2010, nella città novecentesca simbolo di cemento e artificialità, grazie all’adeguamento di norme edilizie e ambientali, stanno cambiando radicalmente un sacco di cose
0
in > Ambiente

( 23.04.2010 12:11 )    
Remizowski, Leigh
I brutti vizi non si perdono mai, anzi peggiorano col tempo: micidiale esempio di scorretta privatizzazione della pubblica via per eminenti ragioni di bottega. Daily News, 23 aprile 2010
0
in > Città > Spazi del consumo

( 23.04.2010 08:36 )    
Retico, Alessandra
Ovviamente senza le infrastrutture e l’organizzazione necessarie non servirà a nulla, ma chissà mai che i progressi della tecnica e un po’ di moda non ce ne mettano del loro … La Repubblica, 23 aprile 2010
0
in > Società

( 22.04.2010 22:21 )    
Mendoza, Martha
Sulla scia di Parigi e del suo progetto Vélib, tante altre città, anche nei posti e contesti più improbabili, stanno cercando di uscire dalla spirale senza senso della centralità automobilistica.The Los Angeles Times, 22 aprile 2010
0
in > Ambiente

( 22.04.2010 11:33 )    
Lamont, James
Sviluppo a rischio per il grande subcontinente asiatico: le metropoli devono diventare tali, e non rimanere immense distese di slum brulicanti di aspettative e modernizzazione a metà.Financial Times, 22 aprile 2010
0
in > Città > Spazi centrali

( 21.04.2010 18:16 )    
Sage, Adam
La confusione sui marciapiedi nelle ore di punta? Colpa dei progettisti di spazi pedonali, che non tengono conto delle nostre caratteristiche sociali, e non solo in quel caso verrebbe da dire. Dal londinese The Times, 20 aprile2010
0
in > Società

( 21.04.2010 13:23 )    
Freemark, Yonah
Certe forme di insediamento pongono enormi (insormontabili?) problemi per adattarsi o riadattarsi decentemente ad una rete di trasporti collettivi. The Next American City, 20 aprile 2010
0
in > Città > Spazi della dispersione

<< Precedente  | 26-35  | 36-45  | 46  | 47  | 48  | 49  | < 50 >  | 51-60  | 61-70  | 71-80  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg