0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Ambiente
0
Negli anni recenti e meno recenti, nella cultura delle città si sono imposti, oltre al “suolo”, anche l’aria, l’acqua ... In tale prospettiva, qui si raccolgono testi sui temi dell’inquinamento, dell’energia, dei parchi


Bottini, Fabrizio (20.08.2013)
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio
0


Bottini, Fabrizio (29.03.2013)
Il degrado ambientale sta iniziando a produrre, forse ha già prodotto, anche un degrado dell'ambientalismo, ridotto a vago istinto animale che si compiace della propria idiozia rotolandosi da qualche parte, beatamente ignaro di quanto gli accade attorno
0


Bottini, Fabrizio (24.03.2013)
Quando si parla di agricoltura di prossimità, infrastrutture verdi, orti di quartiere, più in generale di natura in città, l'importante è intendersi sui termini e gli obiettivi ragionevoli: se vogliamo qualche genere di rapporto economico con la produzione alimentare, scordiamoci il bifolco curvo sul solco
0


Dobson, Roger (11.03.2013)
Sempre più ricerche sistematiche e verifiche incrociate dimostrano come la favola del topo di campagna e di quello di città sia del tutto realistica: tutti gli animali modificano radicalmente i propri stili di vita e comportamento sociale in ambiente urbano. The Independent, 10 marzo 2013
0


Seltenrich, Nate (20.02.2013)
Certamente considerare la natura come servizio all'ecosistema, dunque monetizzabile, è riduttivo e rischioso, ma se non altro in una logica di programma e governo consente di fare dei bilanci valutabili, e coordinare le politiche del verde con altri interventi. Next City, 18 febbraio 2013
0


Dump, Philip (13.02.2013)
Le più recenti opere viabilistiche alternative alla centralità dell'automobile evidentemente non portano molto consenso, ma soprattutto emerge forse una verità di fondo: sviluppare la rete ciclabile come azione parallela alla città nel suo complesso non paga. Ci facciano caso le altre città. Grist, 13 febbraio 2013
0


Bottini, Fabrizio (10.02.2013)
Si moltiplicano anche nelle metropoli occidentali gli scontri, cruenti e non, tra le varie faune urbane, e ovviamente si pone il problema per il predatore principale, ovvero il bipede homo sapiens: sino a che punto possiamo convivere con il liberismo naturalistico praticato sinora?
0


Miller, Sarah (14.01.2013)
Nell'alimentazione come nei trasporti, c'è uno stile di comportamento che può cambiare agendo su vari fattori. Per esempio la carne: siamo abituati, e ci piace, come sgommare a cento all'ora ... Grist gennaio 2013
0


Bottini, Fabrizio (09.12.2012)
Negli ultimi mesi il dibattito sulla salvezza di Venezia sembra focalizzato sul tentativo di salvarla dall’ultima diavoleria architettonica: una strampalata smisurata torre fortemente voluta dallo stilista Pierre Cardin sulle sponde della Laguna. Ma perché qualcuno la vuole con tanta decisione? Una ipotesi surreale ma realistica
0


Bottini, Fabrizio (02.12.2012)
La discussione sul ruolo ecologico e sociale dell’acqua mette un po’ in secondo piano aspetti che andrebbero invece sempre tenuti ben in vista, e che sono la base su cui si fonda qualunque azione futura. Le infrastrutture verdi metropolitane
0


Bottini, Fabrizio (01.12.2012)
I giornali italiani stanno stigmatizzando lo scontro fra magistratura e politica sull’equilibrio fra tutela della salute e del territorio di Taranto, e ruolo economico delle acciaierie sia per i posti di lavoro che il mercato. Non manca qualcosa? Uno studio appena uscito ce lo ricorda
0


Steffen, Alex (29.11.2012)
Cos’è successo, cosa succederà, perché dobbiamo iniziare ad agire nelle nostre aree urbane, di fronte allo sconvolgimento del pianeta. È importante cominciare da subito a riflettere e operare, cosa che in Italia non si fa, nonostante disastri come quello di Taranto. Una lunga e contestuale riflessione da Grist, 28 novembre 2012
0


Bottini, Fabrizio (26.11.2012)
L'ecologia urbana prova a interpretare le città mettendo in conto aspetti per nulla naturali e indotti dalle attività umane, dal cemento agli scarichi, per capirne l’impasto complessivo, e usarlo a contenere le emissioni e combattere il cambiamento climatico
0


Bottini, Fabrizio (17.11.2012)
Per spostarci dal modello auto-centrico bisogna mettere nel conto una miriade di componenti, che sembrerebbero secondarie, ma sono ingranaggi insostituibili di un sistema interconnesso: quando ne salta uno, salta tutto
0


Bottini, Fabrizio (06.11.2012)
Un cortocircuito fra due linee di discussione, quella sul risparmio (economico ed energetico) e quella sull’accorpamento delle province, mette in luce altre questioni, più importanti. Ovvero: a cosa serve l’amministrazione locale? Domanda niente affatto ovvia
0


Laskow, Sarah (03.11.2012)
Un titolo troppo bello per essere tradotto, che racconta benissimo l’idea di come sotto sotto ci si sta preparando agli eventi estremi del cambiamento climatico, come a New York che molto prima dell’uragano Sandy aveva cominciato il suo percorso verso la resilienza. The American Prospect, 2 novembre 2012
0


Fletcher, Owen (18.10.2012)
È vero che le colture alimentari urbane per ovvi motivi stanno prendendo piede ovunque, ed è anche vero che l’innovazione tecnologica, energetica, organizzativa, possono giocare un ruolo centrale. Ma qualche volta, forse un po’ in malafede, ci si fida troppo di certo progresso. The Wall Street Journal, 15 ottobre 2012
0


Bottini, Fabrizio (18.10.2012)
La questione ambientale con l’urbanizzazione del mondo si sposta via via da un’idea centrata sulla tutela di ciò che è naturale e lo deve restare, a un modello di metropoli essa stessa parte dell’ambiente, e non più escrescenza tumorale nociva da arginare. Le conclusioni del vertice di Hyderabad sulla biodiversità urbana
0


Bottini, Fabrizio (15.10.2012)
Spesso la produzione agricola locale del territorio viene vissuta e percepita come una specie di moda, di tendenza per chi se lo può permettere, e comunque di interesse circoscritto. Invece, oltre a interessare (e dover interessare) tutte le fasce sociali e i settori economici, assume oggi valore globale e politico
0


Bottini, Fabrizio (07.10.2012)
Da decenni ormai zoologi e altri ricercatori studiano le forme di adattamento della fauna selvatica a spazi e tempi della grande città, verificandone via via anche importanti evoluzioni in termini di comportamento e non solo. Adesso però c’è una grossa novità: arrivano i predatori, proprio quelli feroci e spaventosi ….
0

  | < 1 >  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11-20  | 21-24  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg