0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi del consumo
0
Le attività commerciali, di servizio, per il tempo libero, occupano e definiscono spazi sempre più vasti e connotati in modo originale. Parti di città e soprattutto di territorio suburbano si organizzano attorno alle varie funzioni di consumo, articolate e specializzate, che diventano i nuovi fulcri dell'immaginario e della vita sociale. Questa cartella di MALL vuole proporre un punto di vista aperto sui loro problemi e potenzialità, proseguendo il percorso iniziato su Eddyburg nella sezione Territorio del Commercio


Bottini, Fabrizio (08.10.2013)
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione
0


Barzi, Michela (26.08.2013)
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti
0


Bottini, Fabrizio (29.06.2013)
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza?
0


Vitullo-Martin, Julia (30.03.2013)
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013
0


van der Werf, Jouke; Zweerink, Kim; van Teeffelen, Jan (15.02.2013)
Una schematica ma interessante ricostruzione storica di come lo spazio fisico della strada urbana e commerciale si sia riorganizzato nei secoli, dalla città tradizionale, attraverso la frattura del'industrializzazione e dei trasporti, fino ai nostri giorni
0


Bottini, Fabrizio (12.02.2013)
I problemi della vitalità dei centri urbani ovviamente vanno ben oltre la sola gestione del traffico, la pedonalizzazione o no di vie e piazze, la realizzazione di opere e riqualificazioni. Anche le attività commerciali dovrebbero ripensare il proprio ruolo, invece di rivendicarlo corporativamente
0


Arduino, Lidia (08.02.2013)
Un articolo pubblicato tempo fa su Mall, sul classico tema innovazione/tradizione, prendeva come spunto un mercatino del baratto nel quartiere giardino di Milanino. Suscitando questa reazione, che doverosamente pubblico, ma forse c'è stato un equivoco
0


DiNardo, Kelly (19.01.2013)
Si sta realizzando concretamente l'utopia un po' meccanica e probabilmente dannosa per l'ambiente, della città nuova organizzata attorno a un polo aeroportuale, che scommette su risorse in esaurimento rivolta piuttosto acriticamente e in modo azzardato a un mercato volatile. The Guardian, 15 gennaio 2013
0


Bottini, Fabrizio (09.01.2013)
Creare contenitori ideali per una vita utopica sembra esagerato e controproducente, ma non se si usa una prospettiva strategica: aveva ragione Daniel Burnham, non fate progettini da quattro soldi, che non entusiasmano nessuno
0


Bottini, Fabrizio (20.12.2012)
eBay apre una vetrina per strada: naturale che le chiacchiere sulla smaterializzazione del commercio si rivelassero quantomeno parziali. Ha a che fare con oggetti e persone reali, prima o poi si capisce, è un percorso con due estremità
0


Duteurtre, Benoît (16.12.2012)
La decantata città temporanea degli architetti si rivela una clone town dei loghi internazionali, che banalizza a centri commerciali per consumatori compulsivi i nodi del trasporto. Anche oltre i toni un po’ nazionalisti di questo articolo da Le Monde Diplomatique dicembre 2012
0


Bottini, Fabrizio (08.12.2012)
Che si tratti di aree centrali pedonalizzate, o di quartieri più decentrati a funzioni specializzate o composite, la lagna di bottegai piccoli e grandi a favore delle auto private, spesso ascoltata come vangelo anche dalle pubbliche amministrazioni, non fa altro che rallentare una innovazione già in corso. Mandiamoli al diavolo
0


Bottini, Fabrizio (27.11.2012)
A parte la spontanea simpatia per chi sta dalla parte dei deboli, dei Davide relativamente inermi davanti al Golia di turno: ma siamo proprio sicuri che i piccoli negozi locali siano davvero quel portento di servizio ai quartieri e alla loro vitalità? Oltre l’ideologia, l’esperienza insegna ben altro
0


Bottini, Fabrizio (13.10.2012)
Molto spesso riflettendo sul commercio digitale si pensa che le nuove tecnologie alleggeriranno il ruolo spaziale dei conglomerati immobiliari legati alla grande distribuzione: un nuovo laboratorio di ricerca dimostra l’esatto contrario, e apre scenari al tempo stesso inquietanti e stimolanti
0


Bottini, Fabrizio (29.09.2012)
Per svolgere la funzione sociale e urbanistica che a volte giustamente rivendicano, gli esercizi di vicinato non devono semplicemente esistere, ma dimostrare di saper interagire con l’innovazione nei comportamenti diffusi, offrire servizi e identità, oltre che far lobby corporativa sulle amministrazioni
0


Bottini, Fabrizio (25.09.2012)
Il disagio, ed è dir poco, indotto in tutto il mondo occidentale dal sommarsi delle crisi economica, ambientale, energetica, di valori, produce varie reazioni classificabili come nuovo modo di intendere la politica. Che spesso però altro non sono se non una spaventata chiusura a riccio
0


Bottini, Fabrizio (17.09.2012)
Non c’è niente da fare: per cacciare qualcosa nella testa della gente è indispensabile far sbattere la testa contro il muro a quasi tutti. Per quanto riguarda la Cina l’unica speranza è che queste botte contro il muro siano abbastanza veloci da evitare la catastrofe per il resto del mondo
0


Bottini, Fabrizio (16.09.2012)
Spesso si portano avanti, anche giustamente, importanti battaglie urbanistiche e sociali contro la grande distribuzione organizzata che coi suoi scatoloni cancella pezzi di città. Esiste però un problema molto più diretto e pressante, che ha ripercussioni spaziali ed economiche altrettanto importanti di medio periodo
0


Bottini, Fabrizio (17.08.2012)
Una interessante tesi specialistica in architettura, discussa quest’anno a Torino da Gabriele Cavoto, propone anche per l’Italia l’attualissimo tema della dismissione dei grandi negozi e complessi commerciali di prima generazione e non solo. Un altro avvertimento, servirà?
0


Hatherley, Owen (10.08.2012)
Appare evidente anche a un osservatore non specializzato, sino a che punto la volontà di sequestrare il cittadino in un ambiente del tutto orientato a un rintronato consumo, finisca poi per arrivare a estremi incredibili in termini di negazione del vivere civile. The Guardian, 8 agosto 2012, con postilla
0

  | < 1 >  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11-20  | 21-30  | 31-34  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg