0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi del consumo
0
Le attività commerciali, di servizio, per il tempo libero, occupano e definiscono spazi sempre più vasti e connotati in modo originale. Parti di città e soprattutto di territorio suburbano si organizzano attorno alle varie funzioni di consumo, articolate e specializzate, che diventano i nuovi fulcri dell'immaginario e della vita sociale. Questa cartella di MALL vuole proporre un punto di vista aperto sui loro problemi e potenzialità, proseguendo il percorso iniziato su Eddyburg nella sezione Territorio del Commercio


Castello, Renato (01.11.2009)
La campagna coi propri lettori dell’australiano Sunday Mail, 1 novembre 2009, e le idee (a dire il vero non molto rivoluzionarie) dei cittadini su cosa farne degli spazi commerciali della città di Adelaide
0


Granville, Kevin (31.10.2009)
Crescono nelle amministrazioni politiche di sostegno a un commercio alimentare "sano" rivolto a chi ha difficoltà a raggiungere la grande distribuzione.The New York Times, 31 ottobre 2009
0


(30.10.2009)
Riprendono le vendite, ed emerge da un lato un variare dell’orientamento generale nei consumi, dall’altro una polarizzazione verso le grandi superfici coordinate. The Economist, 29 ottobre 2009
0


Sloan, Scott (26.10.2009)
Un altro esempio locale e “medio”, fra le migliaia di quelli in corso, di faticosa riconversione di centro commerciale a funzioni miste e spazi più urbani. Pagine economiche, Lexington Herald-Leader, 26 ottobre 2009
0


Addley, Esther (24.10.2009)
Inaugurato più o meno contemporaneamente al crollo dei consumi innescato dalla crisi, il più grande centro commerciale urbano d’Europa un anno dopo. The Guardian, 23 ottobre 2009
0


(23.10.2009)
In due articoli da Terra, 23 ottobre 2009, i probabili effetti di un disegno di legge che al solito scavalca le normali procedure urbanistiche, stavolta per gli stadi di calcio, trasformati in ibridi commerciali
0


Campbell, Robert (18.10.2009)
Ancora sul tema del Lifestyle Center, che come certi nostrani outlet scimmiotta un ambiente urbano. Ma, secondo il critico di architettura del Boston Globe, 18 ottobre 2009, non coglie proprio nel segno
0


Cushman and Wakefield (17.10.2009)
Rapporto di ricerca settembre 2009: relativo squilibrio della crescita verso l’Est. Eccezione l’Italia, evidentemente terra di conquista per Scatolonia & Co
0


Visetti, Giampaolo (12.10.2009)
Il modello urbano-commerciale d’Occidente si replica gonfiato a dismisura nel nuovo contesto cittadino-consumistico della potenza emergente.La Repubblica, 12 ottobre 2009
0


(08.10.2009)
Il patetico incubo securitario suburbano, che ha trovato un nuovo capro espiatorio negli adolescenti un po’ rumorosi, non accenna a placarsi. Fortunatamente neanche le opposizioni. The Virginia Pilot, 8 ottobre 2009
0


Stella, Armando (06.10.2009)
La grande struttura del rilevato di Milano Centrale, potenziale spazio commerciale ora abbandonato e degradato. Forse una possibilità per l’Expo. Il Corriere della Sera, ed. Milano, 6 ottobre 2009
0


Harrison, Steve (01.10.2009)
Per un’operazione di riqualificazione urbana complessa e multifunzionale, l’iniziativa privata non c’è o non basta. E allora quando il gioco della crisi si fa duro inizia a giocare il potere pubblico The CharlotteObserver, 1 ottobre 2009
0


Pristin, Terry (30.09.2009)
La riqualificazione urbana, anche se pianificata e con le migliori intenzioni di servire i quartieri, accende gli animi. Ma tocca farci il callo ed evitare soluzioni imposte dall’alto.The New York Times, 29 settembre 2009
0


Sheperd, Tory (28.09.2009)
Le autorità preposte al rilascio delle autorizzazioni dovrebbero intervenire sul libero mercato che provoca invasioni di cibo scadente nei quartieri più poveri. Adelaide Now, 28 settembre 2009
0


Suzuki, Yoshikazu (26.09.2009)
Dal giapponese Yomiuri Shimbun, 26 settembre 2009, la cronaca di un fenomeno locale/globale: i multisala che fanno chiudere gli esercizi minori. Alcune iniziative cittadine di rivitalizzazione culturale
0


Ravelli, Fabrizio (24.09.2009)
Nonostante il titolo, un esempio a modo suo virtuoso di (pur conflittuale) convivenza di culture favorita dallo spazio del mercato e dalla regola aurea: business is business. La Repubblica, 24 settembre 2009
0


Galli, Andrea (22.09.2009)
Una vitalità commerciale spontanea, che se governata potrebbe fare da motore alla rivitalizzazione urbana. Ma che incontra soprattutto segregazione. Il Corriere della Sera, ed. Milano, 22 settembre 2009
0


Lim, Jessica (18.09.2009)
Anche a Singapore un tentativo di progetto integrato (qualche reminiscenza anni ’50) dove si mescolano anche residenza e classico mall commerciale e di servizio.The Straits Times, 18 settembre 2009
0


Martin, Douglas (17.09.2009)
Naturalmente non sono solo architetti e urbanisti a dar forma alla città che abitiamo. Ricordo – agiografico ovviamente - di un costruttore che ha lasciato parecchie tracce anche in Europa e in Italia, da The New York Times, 16 settembre 2009
0


Mowbray, Rebecca (13.09.2009)
Nella città ancora alle prese con la ricostruzione dopo l’uragano, potrebbe funzionare un meccanismo da slum terzomondiale? Molti ragionevolmente ne dubitano. The Times Picayune, 12 settembre 2009
0

<< Precedente  | 1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | < 10 >  | 11-20  | 21-30  | 31-34  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg