0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi del consumo
0
Le attività commerciali, di servizio, per il tempo libero, occupano e definiscono spazi sempre più vasti e connotati in modo originale. Parti di città e soprattutto di territorio suburbano si organizzano attorno alle varie funzioni di consumo, articolate e specializzate, che diventano i nuovi fulcri dell'immaginario e della vita sociale. Questa cartella di MALL vuole proporre un punto di vista aperto sui loro problemi e potenzialità, proseguendo il percorso iniziato su Eddyburg nella sezione Territorio del Commercio


Bergsman, Steve (14.06.2006)
I complessi mixed-use, invece di aumentare la densità delle aree urbane, contribuiscono allo sprawl nel deserto dell'Arizona. Shopping Centers Today, giugno 2006
0


Staeheli, Lynn A.;Mitchell, Don (11.06.2006)
Una sottile e pericolosa strategia, che "privatizza" all'interno del centro commerciale anche gli spazi dell'espressione democratica. Ampia e documentata ricerca da Urban Studies, Vol. 43, n. 5/6, maggio 2006
0


Allen, Rebecca I. (08.06.2006)
Un grosso centro commerciale suburbano che, suo malgrado, prova a funzionare senza basarsi sui grandi attrattori. The Arizona Republic, 26 maggio 2006
0


Arellano, Kristi (07.06.2006)
Il settore dei centri commerciali può e deve essere all'avanguardia nell'edilizia a basso impatto ambientale ed energetico. Denver Post, 22 maggio 2006
0


Abate Daga, Ilario (30.05.2006)
Quadro normativo e cronaca critica di un caso particolare di insediamento commerciale. Estratti da una tesi di laurea in Architettura, Politecnico di Torino, aa 2004-2005
0


Regione Sardegna (29.05.2006)
Ampi estratti dal testo della Legge Regionale n. 16, 23 maggio 2006, sulle attività commerciali. In evidenza alcuni passaggi di particolare importanza per l'organizzazione e l'uso del territorio
0


(red.) (27.05.2006)
Surreale racconto di un musicista ingaggiato per uno spettacolo televisivo al gigantesco centro commerciale Mall of Asia della catena filippina SM, che "oscura il mare". The Manila Bulletin Online, 27 maggio 2006
0


Scaccia, Valeria (26.05.2006)
Terzo intervento di riflessione sul seminario "Nuovi Concept e Format Commerciali", tenuto al Politecnico di Milano il 4 aprile 2006
0


(red.) (25.05.2006)
Solo il 3% degli europei considera i britannici i migliori amanti. Le cose devono cambiare! Come, lo racconta l'australiano Sydney Morning Herald, 25 maggio 2006
0


Meo, Carlo (24.05.2006)
Un punto di vista critico, per niente scontato e soprattutto "interno", sull'evoluzione italiana degli spazi commerciali. Da MarkUp, maggio 2006
0


Abate Daga, Ilario (23.05.2006)
Quadro normativo e cronaca critica di un caso particolare di insediamento commerciale. Estratti da una tesi di laurea in Architettura, Politecnico di Torino, aa 2004-2005
0


(red.) (23.05.2006)
Potrebbero cominciare a Syracuse (NY) a settembre, i lavori del "DestiNY Mall" che funziona - così dicono - a energie rinnovabili. Associated Press, 17 maggio 2006, dal sito MSNBC.com
0


Minnella, Alessandro (22.05.2006)
Secondo intervento di riflessione sul seminario "Nuovi Concept e Format Commerciali", tenuto al Politecnico di Milano il 4 aprile 2006
0


Lee Myers, Steve (19.05.2006)
Il "Mercato del Settimo Chilometro" sulla strada dell'aeroporto di Odessa. Inferno e paradiso del liberismo più o meno selvaggio postcomunista. The New York Times, 19 maggio 2006
0


Quaroni, Ludovico (18.05.2006)
Una straordinariamente moderna lettura delle debolezze dello spazio pubblico e del ruolo ambiguo di alcune strutture collettive sullo sfondo dell'Italia della ricostruzione nei quartieri popolari. La Casa n. 3
0


Sharp, Graham (16.05.2006)
Il responsabile per l'urbanistica dell'IKEA, boccia le norme dell'approccio sequenziale che privilegiano gli interventi urbani. Retail Forum, aprile 2006
0


City of Greater Geelong (Aus) (15.05.2006)
La strategia adottata nel 2006, da una città di 200.000 abitanti nella regione metropolitana di Melbourne, per rispondere a esigenze di mercato, vitalità, sostenibilità, forma compatta
0


Di Gioia, Luigi (13.05.2006)
A Canosa di Puglia una mega-cittadella commerciale spacciata come progetto per lo sviluppo economico, sociale e turistico. Da destra e da sinistra
0


Schuman, Michael (12.05.2006)
Difficoltà di partenza per il nuovo parco a tema nell'ambiente del tutto inedito dell'ex colonia inglese, porta sulla Cina. Troppa monocultura americana, o troppo poca? Dal settimanale Time, 9 maggio 2006
0


Gruppo, Chiara (11.05.2006)
Numerosi interessanti spunti da questo intervento di riflessione sul seminario "Nuovi Concept e Format Commerciali", tenuto al Politecnico di Milano il 4 aprile 2006
0

<< Precedente  | 1-10  | 11-20  | 21-30  | < 31 >  | 32  | 33  | 34  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg