0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Urbanistica > Piani e Programmi
0
Qui si raccolgono documenti di progettazione, pianificazione, indirizzo, prevalentemente redatti dagli uffici pubblici


City of Melbourne (Aus) (05.01.2013)
Pedalare agli antipodi: non solo geografici, ma soprattutto nel metodo per risolvere i problemi. Una grande città prova ad affrontare in modo lungimirante la mobilità dolce, inserendola all’interno dei vari programmi per il territorio metropolitano
0


Bottini, Fabrizio (31.12.2012)
L’accusa a certo ambientalismo di un atteggiamento nimby, di essere portatori di egoismo localistico o sostanziale ristrettezza di vedute, è un classico strumento della destra e degli interessi particolari. Un piano per la Baia di San Francisco ci aiuta a riflettere sul tema
0


Bottini, Fabrizio (26.09.2012)
Quattro anni fa alla vigilia del deflagrare della crisi economica in California il governatore Schwarzenegger firmava una legge innovativa per integrare sviluppo territoriale, mobilità, e controllo delle emissioni. Oggi se ne iniziano a delineare i piani regionali e le strategie attuative locali
0


Blackshaw, Neil (20.09.2012)
Si parla moltissimo e a ragione del problema alimentare legato alla salute, all’obesità indotta da stili di vita sedentari e cibo industriale, ma poco si dice sul contesto spaziale che spesso obbliga a comportarsi così. Anche la forma delle città è un versante su cui intervenire. The Guardian, 19 settembre 2012
0


Tarquini, Andrea (23.08.2012)
Era da diversi anni che il gigante globale degli interni prometteva di sbarcare anche all’esterno: da oggi sarà possibile verificare in pratica se e quanto il modus operandi che ha vinto nell’arredamento farà lo stesso con la città. La Repubblica, 23 agosto 2012
0


Bottini, Fabrizio (16.08.2012)
Dura la vita quando si vuole rimediare a decenni di sviluppo urbano nel segno della dispersione e dell’automobile, anche se esiste una dichiarata volontà politica di realizzare insediamenti più sostenibili. Figuriamoci a Los Angeles
0


Bottini, Fabrizio (08.08.2012)
Nella concezione contemporanea del territorio urbanizzato, e che urbanizzato lo diventerà sempre più, la tutela del verde nelle sue varie declinazioni si mescola alla qualità dell’insediamento, dell’abitare, del produrre e del muoversi. Sono le cosiddette infrastrutture verdi, parallele agli altri servizi a rete
0


Bottini, Fabrizio (25.07.2012)
La cultura del chilometro zero, per non ridursi a moda, si mescola con strategie territoriali, ambientali, produttive e distributive, che solo una politica metropolitana integrata riesce a gestire. Come quella del piano strategico Greenest City 2020 di Vancouver
0


Bottini, Fabrizio (16.07.2012)
A Washington DC per l'area fra il monumentale Mall e le sponde del fiume, con tutte le riserve del caso paragonabile al nostro EUR, un ambizioso piano di riqualificazione e recupero di spazi razionalisti, con finalità ambientali, energetiche, di spazio pubblico e mobilità dolce
0


Bottini, Fabrizio (22.08.2011)
Non è colpa del caldo estivo quando i giornali insistono a ripetere le medesime sciocchezze, sulle vittime del traffico, la guida in stato di ebbrezza, la fatalità, la curva pericolosa eccetera. È un automatismo culturale sedimentato, e tocca far qualcosa per disintossicarsi
0


(08.08.2011)
Nel quadro di un'espansione metropolitana pianificata della Capitale federale, sotto gli auspici di Lewis Mumford, un poco noto progetto di new town americana di iniziativa privata. Che ha avuto tra l'altro un certo parziale successo sino ai nostri giorni
0


Bottini, Fabrizio (18.07.2011)
Un nuovo rapporto della Town and Country Planning Association, luglio 2011, rilancia – insieme a un operatore immobiliare - il concetto di città nuova sostenibile: ha senso nel contesto attuale? Un po’ si, un po’ no. Più si che no.
0


Jha, Alok (02.12.2010)
Megacities on the Move: mobilità, urbanistica, politiche sociali urbane, si devono coordinare molto, ma molto di più per vincere la sfida della sostenibilità ambientale, e della qualità della vita. The Guardian, 2 dicembre 2010
0


Chicago Metropolitan Agency for Planning (26.11.2010)
In un estratto dal Piano Regionale per l’area metropolitana di Chicago, ottobre 2010, la strategia territoriale integrata per un rapporto virtuoso fra produzione agricola, consumi, salute, qualità della vita. Quello che la Milano dell'Expo non ha fatto, insomma
0


Bateman, Winona (04.11.2010)
Un’idea decisamente interessante, soprattutto nella patria del territorio auto-centrico, e che va ben oltre le dimensioni, pur allargate, di una rete di piste ciclabili. Ricorda per lungimiranza l’Appalachian Trail di Benton MacKaye. Yes! novembre 2010
0


ONU, TEEB (23.10.2010)
Da un rapporto di sintesi pubblicato dall’Agenzia Ambientale dell’ONU, 20 ottobre 2010, criteri di costruzione di un bilancio locale economico complesso delle città che tenga conto anche della biodiversità
0


New Economics Foundation (17.09.2010)
In un rapporto settembre 2010, alcune indicazioni pratiche per gli obiettivi di un tessuto socioeconomico e urbanistico locale più vivace, con particolare riferimento alle principali arterie cittadine: ampi estratti in italiano e versione originale integrale
0


Saulwick, Jacob (04.03.2010)
Dopo Obama anche agli antipodi torna in auge la centralità delle politiche urbane di iniziativa federale su temi ambientali, sociali, energetici.Sydney Morning Herald, 5 marzo 2010
0


Watt, Nicholas (24.02.2010)
Più potere alle comunità locali per bloccare il dilagare dei grandi complessi e favorire invece la riqualificazione delle arterie urbane. Solo propaganda preelettorale? Qualche contraddizione, da The Guardian, 22 febbraio 2010
0


City of New York (14.02.2010)
Le linee guida elaborate da un gruppo di lavoro congiunto, per costruire una città dove sia possibile e normale muoversi, camminare, mantenersi in forma coi soli gesti della vita quotidiana. Rapporto del gennaio 2010
0

  | < 1 >  | 2  | 3  | 4  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg