0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi centrali
0
Il centro, luogo un tempo emblematico dell'interesse per la città, è ora oggetto di riflessioni sul riuso, il recupero, la rivitalizzazione, lo "infill development". Questa sezione propone articoli su questi temi, a dimensione urbana e metropolitana


Armato, Francesco (23.08.2012)
La qualità urbana si compone anche della sommatoria di piccole qualità e relazioni: un approccio prevalentemente progettuale, ma non solo, inusuale per questo sito ma di indubbio interesse
0


Hatherley, Owen (23.08.2012)
Come volevasi dimostrare, l’idea di vendere al miglior offerente l’investimento pubblico in urbanistica e case economiche di almeno un paio di generazioni, è un’idea squisitamente reazionaria, e pure un po’ cretina per chi dice di pensare a una “grande società”. The Guardian, 22 agosto 2012
0


Bottini, Fabrizio (20.08.2012)
Tutto il mondo è paese quando si tratta della cosiddetta non più esistente differenza fra destra e sinistra, specie sui diritti e sull’ambiente. Un nuovo rapporto dei Conservatori “risolve” il problema dell’abitazione economica segregando i poveri e consumando suolo
0


Bottini, Fabrizio (07.08.2012)
Caccia all’uomo per scovare il pirata che ha ammazzato un anziano sulle strisce. Ma di pirati ce ne sono troppi, nascosti negli uffici tecnici e amministrativi, o nella nostra testa: non è il caso di iniziare la caccia anche a questi atteggiamenti inconsapevolmente colpevoli?
0


Doig, Will (21.07.2012)
Sviluppo, prosperità, vivacità urbana e dei quartieri, sono alchimie complesse, che non si evocano di sicuro semplicemente attirando tipi strani con tutte le agevolazioni possibili, magari a scapito di tante altre cose più importanti. Salon, luglio 2012
0


Bottini, Fabrizio (11.07.2012)
Il miliardario che oggi fa il sindaco di New York lancia un concorso per progettare micro-appartamenti che sembrano presi da un vecchio film con Renato Pozzetto: i troppi soldi gli hanno fuso il cervello? No, e l’iniziativa pone una vera e propria sfida sul futuro della città
0


Bottini, Fabrizio (05.07.2012)
Sono anni e anni, che qui e là con frequenza variabile la stampa internazionale elegge Detroit a simbolo della nuova metropoli sostenibile, e qualcosa in effetti è pure successo, però che fatica ad andare oltre il puro folklore e le buone intenzioni di chi non sa più da che parte voltarsi!
0


Alcalini, Andrea (23.06.2012)
A partire da un articolo di Wired, giugno 2012, e da certe mode ormai dilaganti tra gli amministratori, alcune considerazioni sul ruolo delle tecnologie, e delle multinazionali che le controllano, nella qualità del nostro spazio urbano
0


Bottini, Fabrizio (18.06.2012)
In Italia abbiamo l’abitudine di chiederci sempre cosa c’è dietro, ma in urbanistica esiste anche la questione di cosa c’è davanti, le sovrastrutture fette di salame ornamentali che cancellano quanto appunto sta dietro. Finché qualcuno non si mette a scavare, così, un po’ per caso
0


Minton, Anna (13.06.2012)
La limitazione di accesso a certi spazi urbani, giustificata con problemi di bilancio, efficienza, qualità, è solo una triste e pericolosa abdicazione dei nostri organismi elettivi. Sta succedendo anche a in Italia? Certo che si. The Guardian, 11 giugno 2012, postilla. (f.b.)
0


Gussoni, Emanuela (15.04.2012)
Una breve rassegna dei motivi per cui l’idea originaria di città giardino arriva fino ai nostri giorni nella capacità di ricostruire ex novo il tipo di identità urbana che associamo quasi esclusivamente al centro storico
0


Bottini, Fabrizio (16.02.2012)
Un appello per la sicurezza dei ciclisti nelle città e nel territorio, lanciato dal Times di Londra e sottoscritto da diversi giornali italiani, comprende anche una scivolata di prospettiva - del tutto ignorata - che riguarda l’idea di città, magari pure di società
0


Bottini, Fabrizio (11.02.2012)
Conta molto di più di qualunque altra considerazione, la vitalità tangibile dei quartieri. Ma spesso, troppo spesso, a questo proposito tendiamo a pensare la città divisa in compartimenti stagni e ci facciamo del male: proviamo a collegarli per una volta
0


Bottini, Fabrizio (04.02.2012)
Stanno demolendo l’ennesimo cosiddetto casermone popolare, tra gli applausi della folla. Andranno ad abitare in una bella villetta fuori dal Raccordo Anulare, o Tangenziale, o Orbital, per restarci bloccati in eterno appena scendono pochi centimetri di neve?
0


Bottini, Fabrizio (16.10.2011)
Bisognava aspettarselo: una Milano che ha eletto per lustri una maggioranza di nane e ballerini come quella che ci ricordiamo ancora bene, non poteva non avere gusti un po’ paesanotti. Lo dimostra il livello del dibattito sui nuovi palazzoni fallici in gara per l’albero della cuccagna
0


Bottini, Fabrizio (13.07.2011)
Probabilmente non è un caso se le panzane più colossali si chiamano leggende metropolitane: deve essere qualcosa che dipende dalla densità umana, dalla concentrazione, la stessa cosa che piace tanto a economia, arte, cultura … che ci sia un rapporto diretto?
0


Bottini, Fabrizio (04.07.2011)
Tutti parlano e straparlano di riuso e riqualificazione urbana con recupero, innovazione, rigenerazione, ma poi spesso in pratica quello che viene proposto è una replica di cose che hanno dimostrato di non funzionare, anche in tempi piuttosto recenti
0


Bottini, Fabrizio (29.06.2011)
Scienziati, urbanisti, predicatori, ottimisti e pessimisti delineano la città del futuro, ma i casi sono sostanzialmente due: se sapremo costruircela sopravviveremo, se no … beh, meglio non pensarci neppure
0


Bottini, Fabrizio (08.06.2011)
Per generazioni il sogno collettivo è stato quello di andarsene, c’è addirittura anche una canzone che comincia con DA QUI SE NE VANNO TUTTI. Ma non serve a niente, se ci si trascina dietro la gran voglia di rifare i medesimi errori, e produrre un disastro simile …
0


Bottini, Fabrizio (27.05.2011)
È finito il modello dello sciame d’api che, raggiunta la massa critica, vola via per un nuovo alveare, oggi la città deve crescere su sé stessa e ripensarsi continuamente, per non consumare più risorse preziose: suolo, acqua, aria, energia. In fondo ce lo insegna la storia
0

<< Precedente  | 1  | < 2 >  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11-19  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg