0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi centrali
0
Il centro, luogo un tempo emblematico dell'interesse per la città, è ora oggetto di riflessioni sul riuso, il recupero, la rivitalizzazione, lo "infill development". Questa sezione propone articoli su questi temi, a dimensione urbana e metropolitana


Bottini, Fabrizio (16.05.2011)
Chi lascia la strada vecchia per la nuova non sempre meglio si trova, ma di sicuro tentare è lecito. La storia e la cronaca insegnano però che anche i quartieri più infami (prima o dopo la demolizione) rivelano qualità nascoste …
0


Bottini, Fabrizio (05.05.2011)
Basta guardarsi attorno un attimo per vedere tante cose che non vanno, e non è mica solo questione di gusti personali. Eppure, c’è sempre qualcuno che riesce a convincerci del contrario, o che così va il mondo … anche se non facendo nulla rischiamo la pelle
0


Bottini, Fabrizio (22.04.2011)
Le qualità urbane nel XXI secolo non sono necessariamente da cercare in criteri e categorie tradizionali, anche se qualche riferimento in effetti aiuta: un quartiere denso, i mezzi pubblici, negozi, servizi … ma diffidate dei luoghi comuni!
0


Bottini, Fabrizio (16.04.2011)
La formula della densificazione a tutti i costi, usata in modo rozzo o addirittura in mala fede, non giova né alla qualità, né alla sostenibilità urbana, ma a interessi particolari, economici e non solo
0


Bottini, Fabrizio (11.04.2011)
La confusione fra città e campagna dopo forme insediative e stili di vita quotidiana inizia (ahimè) a interessare anche gli obiettivi ambientali e sociali, che paiono spesso oscillare fra postmodernità e vera e propria arretratezza
0


Bottini, Fabrizio (01.04.2011)
Le nuove forme di conflitto si mescolano a quelle vecchie, con risultati sorprendenti o banali, nella densità coatta della metropoli, più o meno sostenibile, che già abbiamo e ci prepariamo a vivere e trasformare
0


Bottini, Fabrizio (21.03.2011)
L’immaginario urbano-rurale che abbiamo ereditato non corrisponde affatto alla realtà: paradossalmente pare che l’asfalto sia molto più verde dei prati. Si fa per dire naturalmente, ma in fondo ….
0


Burke, Jason (06.03.2011)
Un enorme discutibile piano di riqualificazione per Dharavi, il quartiere di Slumdog Millionaire, alimenta il consenso delle forze di opposizione più estremiste della città.The Observer, 6 marzo 2011
0


Brandes Gratz, Roberta (03.03.2011)
Da The Huffington Post, 2 marzo 2011, una studiosa di questioni urbane ed ex commissaria dell’ente cittadino di conservazione riflette sui valori anche socioeconomici e ambientali del riuso, rispetto al classico processo di riqualificazione a colpi di grandi progetti
0


Ross, Benjamin (27.02.2011)
Ironica recensione dal periodico di sinistra Dissent, febbraio 2011, a Triumph of the City, ultimo lavoro del prestigioso economista newyorkese, tanto attento a cantare le lodi della città quanto a guardarne solo alcuni aspetti che interessano il capitale
0


Quadro, Angelo (24.02.2011)
Con la mobilità urbana le tecnologie di per sé non risolvono alcun problema, salvo i conti in tasca a chi ce le vende: dipende poi con quanta intelligenza le si sa usare. La Repubblica, 24 febbraio 2011 con postilla
0


Kooris, David M. (23.02.2011)
Coordinare forme dell’insediamento e mobilità sul territorio significa anche scegliere la giusta composizione delle infrastrutture, oltre che dei quartieri, come riassume Spotlight on the Region, Vol. 10 n. 3, 2011
0


Bucci, Stefano (20.02.2011)
Un progetto londinese di Renzo Piano evidenzia un coerente approccio a densificazione e contenimento del consumo di suolo: altro che balle alla milanese! Corriere della Sera 20 febbraio 2011
0


Shapiro, Ari (12.02.2011)
In un programma della National Public Radio, 12 febbraio 2011, un aspetto apparentemente minore ma essenziale per la qualità della vita nelle città degli investimenti in trasporti pubblici dell’era Obama
0


Beanland, Chris (08.02.2011)
Un progetto, per fortuna abbandonato (ma quanti altri simili ce ne sono) di desertificazione urbana a colpi di arterie stradali veloci, utili solo a chi le fa e ai mezzi meccanici che le percorrono. The Independent, 8 febbraio 2011
0


Sullivan, Karen (27.01.2011)
Difficile e costoso, ma non impossibile, cercare di riportare qualche angolino di città a una condizione, se non naturale, un po’ meno artificiale. L’esperienza con un piccolo corso d’acqua e i suoi abitanti da The Charlotte Observer, 27 gennaio 2011
0


Visetti, Giampaolo (22.01.2011)
Vagamente ottocentesca questa fiducia nelle soluzioni high-tech ai problemi della metropoli contemporanea, ma non è detto che ci sia anche qualcosa di davvero positivo. La Repubblica, 22 gennaio 2011
0


Turco, Andrew (18.01.2011)
Un tentativo di sguardo diverso su uno spazio a forte orientamento automobilistico, ma che senza enormi interventi potrebbe diventare qualcosa di molto più utile anche agli abitanti del quartiere. Basta pensarci, appunto: Spotlight on the Region, gennaio 2011
0


Beaumont, Peter (17.01.2011)
The Observer, 16 gennaio 2011, racconta la gentrificazione per nulla strisciante della capitale tedesca, col rischio, si spera in questo caso attenuato dall’urbanistica, di snaturare sé stessa e indurre indirettamente dispersione insediativa
0


Ireland, David (13.01.2011)
In una risposta al provocatorio articolo di George Monbiot sulla casa, la conferma che non è indispensabile consumare nuovo prezioso territorio come quello della greenbelt. The Guardian, 13 gennaio 2011
0

<< Precedente  | 1  | 2  | < 3 >  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11-19  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg