0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi centrali
0
Il centro, luogo un tempo emblematico dell'interesse per la città, è ora oggetto di riflessioni sul riuso, il recupero, la rivitalizzazione, lo "infill development". Questa sezione propone articoli su questi temi, a dimensione urbana e metropolitana


Repko, Melissa (12.09.2010)
Oltre l’ovvia enfasi dell’annuncio, pare proprio che la mobilità dolce si stia imponendo anche nei contesti urbani almeno superficialmente più inaspettati e ostili.Dallas Morning News, 12 settembre 2010
0


Berman, Laura (06.09.2010)
Pochissimi investimenti e attiva presenza pubblica, molte idee e olio di gomito, a trasformare uno dei classici incubi metropolitani da dismissione totale in qualcosa di assai meglio.The Detroit News, 6 settembre 2010
0


Hattam, Jennifer (30.08.2010)
In fondo non dovrebbe stupire l’idea generale, salvo per il contesto, proporzioni, e naturalmente rapporto costi-benefici: in fondo è quanto si fa di continuo coi canali delle città europee, no? TreeHugger, 28 agosto 2010
0


Hatherley, Owen (26.08.2010)
Tutti i cosiddetti ragionamenti sulla implicita bassa qualità di qualunque ambiente urbano contro il verdeggiante suburbio di villette, non reggono una verifica. The Guardian, 26 agosto 2010
0


(26.08.2010)
Niente di paragonabile ai giganteschi problemi di altre metropoli naturalmente, ma nessuno è perfetto, e ad esempio su traffico e casa anche tecnologia e organizzazione non sempre hanno la meglio. Bangkok Post, 25 agosto 2010
0


Roychowdhury, Anumita (21.08.2010)
Quello dell’invasione di automobili nelle aree metropolitane è un problema che si aggrava con la motorizzazione dei paesi emergenti. Una interessante panoramica di varie prospettive e soluzioni da Down to Earth, numero del 31 agosto 2010
0


Vidal, John (19.08.2010)
Diseguaglianza sociale praticata più che teorizzata, nelle città dove pure il “mercato” si dice lasci aperta la porta a pari opportunità per i meritevoli. Lo dimostra una ricerca, da The Guardian, 18 agosto 2010
0


Jacomella, Gabriele (18.08.2010)
Una occupazione più o meno spontanea di uno spazio disponibile da parte della cittadinanza, sostenuta anche dall’amministrazione. Potrebbe mai accadere da noi in Italia? Corriere della Sera, 18 agosto 2010
0


Smedley, Tim (08.08.2010)
In un lungo articolo dal Guardian, 7 agosto 2010, una rassegna dei pregi di città giardino ed esperienze più o meno contemporanee. La questione però è: davvero basta ispirarsi a un sedicente bel tempo antico, o c’è di più?
0


Hill, Dave (29.07.2010)
Molto consapevolmente il dibattito britannico è attento soprattutto all’obiettivo vero delle Olimpiadi di Londra: la grande riqualificazione dell’est metropolitano dopo i giochi. Potremmo imparare anche noi “milanesi”? The Guardian, 28 luglio 2010
0


Farkas, Alessandra (28.07.2010)
Un bell’esempio di lungimirante strategia di recupero di uno dei più famosi edifici del mondo, che si valorizza nella sostanza oltre che nel rafforzamento dell’immagine. Corriere della Sera, 28 luglio 2010
0


De Angelis, Serena (22.07.2010)
La funzione di governo del territorio si muove nello spazio che la Costituzione assegna al potere di conformazione della proprietà privata agli obiettivi sociali
0


Declich, Andrea (21.07.2010)
Nanourbanistica, trasporti e disuguaglianze sociali a Roma: un problema internazionale affrontato troppo spesso improvvisando. Dal sito Italia 2013, 21 luglio 2010
0


Robinson, Andrew (09.07.2010)
Sempre più diffusa la tendenza a riqualificare e densificare aree centrali nel segno della sostenibilità e dei quartieri integrati multifunzionali a orientamento pedonale. Un processo partecipato dal Yorkshire Post, 9 luglio 2010
0


Glancey, Jonathan (09.07.2010)
Quando il mito della sicurezza a tutti i costi, malamente sfruttato da speculatori e politicanti di bassa lega, si traduce in guasti enormi per la città e la società che la abita. The Guardian, 8 luglio 2010
0


Walljasper, Jay (05.07.2010)
Lunga intervista all’ex sindaco di Bogotà Enrique Peñalosa sugli spazi pubblici urbani di socialità strappati al dominio dell’auto privata, là dove è più difficile, nelle città povere. Yes, luglio 2010
0


Koehler, Marc (03.07.2010)
Da Channelbelta, ripreso su Aprile online, 1 luglio 2010, un sistema tecnologico ma ecologico di abitazione urbana con produzione alimentare, per aree a forte densità residenziale
0


Rajagopal, Avinash (02.07.2010)
In una recente mostra organizzata a New York un folto gruppo di progettisti espone le proprie un po’ fantasiose idee sul tema ormai tragicamente impellente, di una città concepita per l’uomo e non per la macchina. Metropolis, 30 giugno 2010
0


(01.07.2010)
Un incarico di piano e programmazione a dir poco globale per l’altrettanto globalizzato istituto, che però non solo è del tutto privato, ma arriva nel quadro di un accordo che pare più privato che pubblico. I particolari dal Chester Chronicle, 1 luglio 2010
0


Jaimet, Kate (26.06.2010)
La logica della segregazione spaziale, vecchio strascico dell’urbanistica razionalista, e l’approccio complesso alla città condivisa e sostenibile. Un po’ di pratica quotidiana – europea - da The Ottawa Citizen, 26 giugno 2010
0

<< Precedente  | 1  | 2  | 3  | 4  | < 5 >  | 6  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11-19  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg