0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Società
0
Lo spazio ovviamente non è vuoto, e altrettanto ovviamente ha poco senso (almeno per noi) quando non è osservato mettendo in primo piano la società che lo occupa, o che lo guarda


Monbiot, George (10.08.2010)
La cancellazione dello spazio pubblico verde dai nuovi quartieri, pensati principalmente come somma di case private, e le gravi conseguenze per la città e la società. The Guardian, 9 agosto 2010
0


Erlanger, Steven (09.08.2010)
Dietro le recenti uscite di Sarkozy contro le banlieu, l’ennesimo esperimento urbanistico-sociale novecentesco fallito. Con le solite strumentali paranoie securitarie da The New York Times, 8 agosto 2010
0


Carrington, Damian (03.08.2010)
Pare una vera stravaganza, ma la FAO la prende assai sul serio: in molte culture si tratta di un apporto proteico importante, e pure di una leccornia in parecchi casi. Proviamo? The Observer, numero del 1 agosto 2010
0


van der Zee, Bibi (28.07.2010)
Perché qualunque iniziativa di trasformazione urbana dal basso, ivi comprese quelle più microscopiche di quartiere per la qualità degli spazi, deve essere sostenuta dall’amministrazione. The Guardian, 27 luglio 2010
0


Gooley, Tristan; MacDonald, Ross (24.07.2010)
Una serie di curiose indicazioni per l’escursionista urbano che vuole cimentarsi con metodi non ortodossi, ma non per questo poco interessanti o meno validi. Con fumetto allegato da The New York Times, 24 luglio 2010
0


Philby, Charlotte (12.07.2010)
Certo i nuovi modelli abitativo-esistenziali di oggi possono essere assai diversi dalle sperimentazioni del passato, dal punto di vista ambientale o di rapporti sociali, ma: sono utili come esperimenti? Una lunga e interessante riflessione da The Independent, 10 luglio 2010
0


Kingsley, Patrick (07.07.2010)
Non è mai troppo presto per cominciare a lasciar girare i figli per il quartiere da soli? Naturalmente questo pone un problema urbanistico di sicurezza stradale, da traffico e non. The Guardian, 5 luglio 2010
0


Byrne, John (26.06.2010)
Emarginati dall’idiotismo urbano della cosiddetta tolleranza zero, i graffiti alla fine si impongono per quello che sono sempre stati, ovvero espressione artistica spontanea. The Irish Times, 26 giugno 2010
0


Dall'Ara, Giancarlo (22.06.2010)
Da AL mensile degli architetti lombardi, numero monografico Expo 2015 ospitalità e ricettività, aprile 2010. Un’idea intelligente che, appunto, di solito fa paura ai nostri eroi dello “sviluppo”
0


Kotkin, Joel (18.06.2010)
Un articolo ricco di strategie transatlantiche, che però sotto sotto (Kotkin non si smentisce mai) rafforza anche la solita centralità petrolifero-automobilistica, suburbana, e pure peggio. Dal sito dell’autore, 16 giugno 2010
0


Brambilla, Carlo (17.06.2010)
Come l’interpretazione forzatamente ideologica di qualche oggettiva lacuna tecnico-scientifica o organizzativa, seguendo la nota legge di Sturgeon, trasforma il 99% di tutto in spazzatura. La Repubblica, 17 giugno 2010
0


Power, Mike (16.06.2010)
Il progetto Ciclovía nella capitale colombiana: un modo inedito di riaffermare la centralità delle persone e dei loro rapporti diretti e complessi nella città moderna. The Guardian, 16 giugno 2010
0


Vanderbilt, Tom (15.06.2010)
Come muoversi agevolmente e piacevolmente non è cosa che possa decidere qualche divinità, per quanto onnipotente e illuminata. Tutto deve partire dal basso, ovvero da chi già si muove, o vorrebbe farlo. Una specie di referendum proposto da Slate, 14 giugno 2010
0


Philpot, Tom (07.06.2010)
Così come accade coi sistemi ecologici, tanto più solidi quanto più sono diversificati, anche le città riescono a adattarsi e reagire ai cicli delle crisi quanto più le loro economie sono elastiche e articolate. Qualche spunto da Grist, 4 giugno 2010
0


Boyle, Mark (02.06.2010)
Un anno di prova a coltivare, raccogliere, scambiare tutto ciò che serve al sostentamento, ovvero una lezione sul rapporto fra valore d’uso, di scambio, e responsabilità socio-ambientale. The Guardian, 2 giugno 2010
0


(31.05.2010)
In effetti è assurdo continuare nelle polemiche locali sul consumo di suolo, le densità basse o alte ecc. se non si decide di coordinare il sistema insediativo alla scala necessaria. Ma democraticamente, come suggerisce The Age, 1 giugno 2010
0


Fugnoli, Laura (29.05.2010)
Da una intervista a don Gino Rigoldi su la Repubblica, ed. Milano, 29 maggio 2010, parole realistiche e ragionevoli contro la tolleranza zero in salsa scema che ammorba l’amministrazione cittadina
0


Kapur, Akash (21.05.2010)
In India, nonostante i grandi centri si siano ormai affermati definitivamente come luoghi dello sviluppo, la capacità di gestirli come tali sembra a dir poco inadeguata.The New York Times, 20 maggio 2010
0


Willinger, Faith (17.05.2010)
Dal numero di maggio dell’americano The Atlantic, una splendida interpretazione di ricetta napoletana: munnezzaglia ai legumi, ideale con le primizie di stagione
0


Marshall, Alex (13.05.2010)
Tutti gli aggeggi tecnologici che provano a sostituirsi alla carta stampata, e la comodità di certe tecniche metropolitane rudimentali e primitive. Riflessioni da Spotlight on the Region, numero dell’11 maggio 2010
0

<< Precedente  | 1  | 2  | 3  | 4  | 5  | < 6 >  | 7  | 8  | 9  | 10  | 11-17  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg