0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Padania & No
0
Una raccolta, per ora ordinata solo cronologicamente, di testi miei, su argomenti vari, prevalentemente "padani" legati alle trasformazioni territoriali e sociali della megalopoli. In gran parte si tratta di articoli scritti ad hoc in occasioni particolari, e pubblicati in modo sparpagliato su altri siti. Non sono tutti gli articoli miei, di sicuro, ma chissà che riordinarli non serva anche a chi li ha scritti e poi magari dimenticati ...


Bottini, Fabrizio (18.04.2004)
Ritorno sul "luogo del delitto" a Serravalle Scrivia, e qualche nuova nota introduttiva allo Studio di Impatto di Grazia Brunetta e Carlo Salone (fb)
0


Bottini, Fabrizio (31.03.2004)
Le strategie della grande distribuzione si aggrovigliano l'una sull'altra: Factory Outlet, Centri commerciali, Parchi tematici. Una battaglia sulle due rive della Sesia fra due colossi del settore, tra il territorio di Santhià (VC) e quello di Vicolungo (NO). In mezzo, come al solito, noialtri comuni mortali, e la terra su cui appoggiamo i piedi
0


Bottini, Fabrizio (29.03.2004)
Fabrizio Bottini interviene nel dibattito sulle periferie, con garbo, cultura e una certa ambiguità.
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Un'analisi (febbraio 2004) di un nuovo atto di trasformazione del territorio, inconsapevole dei suoi esiti. Con illustrazioni che fanno capire meglio e anche sorridere
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Questa tappa del viaggio di Fabrizio Bottini tra i luoghi del consumo territoriale nasce da un dibattito radiofonico nella rubrica di Oliviero Beha, “Radio a colori”, al quale ho partecipato (potete sentire la trasmissione cliccando qui e poi cercando nell’archivio). Le fotografie e i sottotitoli sono dell’autore.
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Una variante sul tema Factory Outlet: il Fashion District di Bagnolo San Vito. Una nuova tappa del viaggio di Fabrizio Bottini tra gli orrori della distribuzione modernizzata.
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Prosegue il viaggio di Fabrizio Bottini tra i Factory Outlets del Nord: questa volta, in compagnia di Sabrina Ferilli al Franciacorta Outlet Village. Con foto. In esclusiva per Eddyburg.
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Un articolo di Fabrizio Bottini per eddyburg (13 ottobre 2003) rivela l’esistenza e le caratteristiche di un nuovo Factory Outlet a Fidenza, Regione Emilia Romagna. Una nuova struttura che, secondo l’assessore regionale (2000), non ci sarebbe potuto essere. Alcune immagini a piè di pagina.
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Fabrizio Bottini, leggendo un saggio di Gilberto Oneto, si domanda se esista una “urbanistica di destra” diversa dalla “urbanistica di sinistra”
0


Bottini, Fabrizio (27.03.2004)
Forme locali della globalizzazione”, oppure “Il trionfo di Borgofinto”, oppure ancora “Il kitch dall’appartamento al territorio” potrebbe intitolarsi questo testo, ancora inedito, di Fabrizio Bottini. Descrive una realtà orribile, una tendenza forte di trasformazione del territorio, cui non sembra pronto a reagire quel potere pubblico cui spetterebbe governarle. E descrive una tendenza dell’architettura contemporanea che trova echi altrove (guardate il tentativo a Baia Sistiana che ho definito Portofinto). Correre ai ripari è possibile?
0


(26.03.2004)
Questa è la prima ricetta che ho inserito. Me l’ha mandata Fabrizio Bottini, da Milano. Apprezzate la completezza della presentazione.
0

<< Precedente  | 1  | 2  | 3  | 4  | 5  | < 6 > 




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg