0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Urbanistica > L'Urbanista
0
Ci sono molti modi, punti di vista, strategie e competenze per studiare e pianificare territorio. I testi raccolti qui ne vogliono evidenziare le differenze e analogie.


(02.03.2010)
Scomparso a 85 anni uno dei più originali rappresentanti della migliore tradizione del planning internazionale, attento a mettere sempre al centro l’uomo e la giustizia. Un ricordo dal londinese The Times, 2 marzo 2010
0


Speer, Albert (11.02.2010)
In un colloquio con Jeremy Gaines e Martin Orth da Deutschland online, 11 febbraio 2010, un professionista internazionale di punta (anche se tutti continuano a ricordare suo padre) racconta alcune tendenze di sviluppo e culturali
0


Gruber, Frank (30.01.2010)
Cresce la tendenza, almeno sul versante culturale, a contrastare lo sviluppo urbano disperso, con un altro libro: Grid/Street/Place, di Nathan Cherry e Kurt Nagle. Ampia recensione e qualche appunto da The Huffington Post, 29 gennaio 2010
0


Viladas, Pilar (21.01.2010)
Esistono per fortuna anche molti progettisti che non pensano alla città esclusivamente come luogo sul quale tracciare per l’eternità i propri implacabili segni. The New York Times, 21 gennaio 2010
0


Sulzberger, Arthur Gregg (14.01.2010)
Fine dell’attività per un luogo centrale del dibattito architettonico, urbanistico, sociale della città per decenni, quando la Municipal Art Society che l’ha gestito si trasferisce ad altra sede.The New York Times, 14 gennaio 2010
0


Vigliucci, Andres (12.01.2010)
Nessuno è profeta in patria, e nella sua Florida il fondatore del New Urbanism Andrés Duany per promuovere il nuovo libro, The Smart Growth Manual, deve faticare un pochino. Miami Herald, 12 gennaio 2010
0


MacGillis, Alec (07.01.2010)
Lo dicevano già gli antichi di non fidarsi troppo dei profeti faciloni: da Richard Florida a certi tuttologi nostrani che ne dicono di tutti i colori sullo sviluppo locale … Ampio servizio da The American Prospect, 4 gennaio 2010
0


Fountain, Henry (31.12.2009)
Come prima o poi doveva necessariamente succedere, il tema della sostenibilità trova nell’ambiente urbano il migliore laboratorio e contesto in cui svilupparsi in modo complesso e interdisciplinare.The New York Times, 29 dicembre 2009
0


Grimes, William (19.12.2009)
Se ne va un altro esponente della progettazione urbana del ‘900, in particolare della cultura vicina alla città giardino, all’unità di quartiere, e anche a reminiscenze italiane.Un ricordo da The New York Times, 18 dicembre 2009
0


(25.11.2009)
I temi discussi dallaAsian Planning Schools' Association nel suo ultimo convegno sui problemi della città specie nei paesi economicamente emergenti e a rischio socio-ambientale.Business Standard (Mumbai) 25 novembre 2009
0


Mcintosh, Anne (10.11.2009)
Il governo laburista britannico accentra le decisioni sul territorio con la Infrastructure Planning Commission, per grandi opere e centrali nucleari. La reazione del governo ombra conservatore. Yorkshire Post, 10 novembre 2009
0


Power, Mike (06.11.2009)
Una rassegna della serie abbastanza impressionante di primati ambientali e urbanistici a Curitiba, raggiunti con poche risorse e molta capacità innovativa. The Guardian, 5 novembre 2009
0


Riggs, Trisha (14.10.2009)
La trasformazione condivisa e partecipata della città per quartieri, senza rinunciare (per la prima volta da decenni con questo respiro) a una strategia generale. Un riconoscimento all’urbanista pubblico. Yahoo news, 13 ottobre 2009
0


UN-Habitat (08.10.2009)
Un quadro di grande interesse, sulla figura del planner a livello mondiale, dall’ultimo rapporto ONU-Habitat 2009 sulla città sostenibile e la centralità dell’urbanistica nell’affrontare le sfide future. Allegato
0


McCarron, John (25.08.2009)
Mentre si celebra in pompa magna il centenario dello storico piano “city beautiful” che ha segnato tutto il secolo scorso, una caustica riflessione sull’evoluzione del coordinamento territoriale a scala vasta, sino ai nostri giorni. The Chicago Tribune, 24 agosto 2009
0


Garner, Dwight (06.08.2009)
L’ex giornalista Anthony Flint ha appena pubblicato una ricostruzione delle battaglie di Jane Jacobs contro i grandi progetti di trasformazione urbana di Robert Moses. Libro che il recensore sul New York Times 4 agosto 2009 non giudica indispensabile
0


Saoji, Yogesh; Smulian, Jonathan (25.07.2009)
La difficoltà di applicare in un contesto spaziale, storico, socioeconomico diverso come quello indiano, certe “ricette” dell’urbanistica occidentale senza uno specifico quadro istituzionale. Down to Earth, luglio 2009
0


Hall, Peter (28.03.2009)
É mancato all’età di 92 anni uno degli urbanisti britannici progressisti di seconda generazione, protagonista dell’epoca della ricostruzione post bellica e delle new towns. Il ricordo del prestigioso collega da The Guardian, 19 marzo 2009
0


Allix, Grégoire (16.03.2009)
I problemi delle scuole di pianificazione continentali a fronte di problemi specifici e gravissimi che si accumulano da decenni negli immensi spazi dell’insediamento informale. Le Monde, 15 marzo 2009
0


Sudjic, Deyan (18.10.2008)
Spesso si ragiona solo ed esclusivamente di “sviluppo” locale in termini di trasformazioni (anche pesanti) fisiche. Mentre la vera potenzialità dei contesti urbani è un’altra. The Guardian, 17 ottobre 2008
0

<< Precedente  | 1  | 2  | < 3 >  | 4  | 5  | 6  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg