0 0 0
0
0 0 0 0 0 0
0


Mall International (in English)
0
0 > Sito di Fabrizio Bottini > Città > Spazi della dispersione
0
Da sogno della prima età dell'automobilismo nel Novecento, il suburbio si è via via trasformato in una realtà, e in un problema. Sprawl, città diffusa, insediamento rado, campagna urbanizzata ... questa cartella ospita testi sul tema


Mees, Paul (24.11.2009)
Di sicuro in materia di organizzazione territoriale tagliare le cose con l’accetta aiuta poco. Quindi questo ragionamento di un esperto di trasporti, dall’australiano The Age, 23 novembre 2009, è utile, con qualche riserva
0


(24.11.2009)
Una nuova scoperta da ricerca sistematica: la non-città diffusa fa male alla salute anche ai tentativi postumi di migliorarla con le normali cure mediche. Il paziente è troppo isolato.The Medical News, 24 novembre 2009
0


Schneider, Howard (23.11.2009)
Mentre in America e altrove si critica da lustri il modello di crescita suburbano, e i suoi meccanismi di finanziamento hanno contribuito a innescare la recessione, qualcuno a quanto pare lo esporta.The Washington Post, 23 novembre 2009
0


Hatherley, Owen (22.11.2009)
Continua ad appassionare i londinesi la mostra sulla storia suburbana: la città giardino è di destra o di sinistra? Una riflessione non del tutto sdraiata sull’oggi da The Guardian, 21 novembre 2009
0


El Nasser, Haya (20.11.2009)
Forse si delineano le condizioni per una maggiore incisività degli interventi volti a contenere gli sprechi energetici e di territorio legati al sistema di insediamento diffuso auto-dipendente. USA Today, 20 novembre 2009
0


National Research Council (19.11.2009)
In alcuni estratti dal rapporto settembre 2009 sulle possibilità di intervento nella riduzione delle emissioni, un quadro dell’insediamento sparso, del rapporto con l’economia, un metodo scientifico di lettura dei fenomeni - pdf allegato
0


Standish, Leroy (17.11.2009)
Quando il gioco si fa duro (pare capiti, nel vecchio West) anche l’urbanistica si mette cappello e cinturone … insomma fa il suo mestiere. The Grand Junction Daily Sentinel, 16 novembre 2009
0


(16.11.2009)
Strumentale o meno, ben venga l’opposizione dei Tories a certo nuovismo qualche volta senza capo né coda del Labour in campo urbanistico. Dal sito di informazione pubblica 24Dash.com, 16 novembre 2009
0


Egan, Carmel (16.11.2009)
Il chilometro zero in pratica, declinato nel suo esatto contrario. Ovvero dall’Australia un ottimo avvertimento per le città occidentali e il loro rapporto con la campagna. The Age, 15 novembre 2009
0


Jacobs, Karrie (12.11.2009)
Corridoi di mobilità multimodali al centro degli investimenti in infrastrutture americani, per lo stimolo all’economia, la sostenibilità ambientale, la lotta allo sprawl. The New York Times, 11 novembre 2009
0


MacGregor, Roy (09.11.2009)
Incredibili equivoci delle rilevazioni statistiche, della stampa che le riprende senza capirle gran che, e di chi poi ci rimugina sopra e prende decisioni. Valido per tutto il mondo da The Globe and Mail, 9 novembre 2009
0


Lincoln, Frances (07.11.2009)
Operazione nostalgia: dopo la mostra sul suburbio storico britannico, il libro The Freedoms of Suburbia di Paul Barke. Recensione abbastanza benevola su The Economist,numero del 5 novembre 2009
0


Garratt, Rob (28.10.2009)
Qualcuno inizia a chiedersi se bastino un po’ di edifici più moderni, oltre agli slogan, per fare di una eco-città qualcosa di davvero innovativo e sostenibile. Una iniziativa interessante descritta da Evening News 24, 28 ottobre 2009
0


Stone, Laura (28.10.2009)
Due ricerche di un istituto di studi sulla famiglia rilevano i danni al corpo e alla mente dei più giovani, degli stili di vita a forte orientamento automobilistico. CanWest News, 27 ottobre 2009 con allegati
0


Barkham, Patrick (27.10.2009)
Quando la grande produzione cinematografica produce soprattutto cemento sulla green-belt, ma poi il vero spettacolo lo mettono in scena gli abitanti del posto opponendosi al progetto. The Guardian, 27 ottobre 2009
0


Travers, Tony (22.10.2009)
Suburbio, periferia, evocano a quanto pare in molti casi reazioni istintive di disatnza. Una richiesta almeno d'attenzione politica per il modello abitativo del ‘900 da Local Government Chronicle, 22 ottobre 2009
0


Booth, Robert (19.10.2009)
Duchy of Cornwall, la cassasforte del Principe Carlo, con le sue speculazioni che assomigliano tanto alle sedicenti eco-città del governo britannico, tutte chiacchiere e finta sostenibilità. The Guardian, 18 ottobre 2009
0


Kotkin, Joel (15.10.2009)
Gli americani non sono più costantemente alla ricerca di una nuova frontiera, almeno per quanto riguarda il posto dove abitare. Il che a quanto pare fa benissimo all’ambiente e alla società. Newsweek, numero del 19 ottobre 2009
0


Addae-Bosompra, Ernest (15.10.2009)
Nella capitale africana si sovrappongono viziosamente alcuni problemi della città del Novecento e altri di ordine sanitario, ambientale, sociale. La risposta: piani moderni e partecipati. Ghana Home Page, 13 ottobre 2009
0


Jopson, Debra (12.10.2009)
Tutto il mondo è paese: anche in Australia c’è questa idea che il miglior prodotto della terra sia sempre il succoso mattone, servito su fumante asfalto … Il dibattito prosegue Sydney Morning Herald, 13 ottobre 2009
0

<< Precedente  | 1  | 2  | 3  | 4  | 5  | 6  | 7  | 8  | 9  | < 10 >  | 11-20  | 21-30  | 31-32  Successiva >>




0

Il sito di Edoardo Salzano
0
Bottini, Fabrizio
( 08.10.2013 09:04 )
Per motivi tecnici mi sono provvisoriamente trasferito sul sito Millennio Urbano che (tra l'altro) contribuisco a rilanciare dopo un periodo di transizione -->
Bottini, Fabrizio
( 08.09.2013 10:07 )
Da un paio di secoli l'umanità cerca di misurarsi in con la gigantesca ameba metropolitana scatenata dai cicli di industrializzazione: urbanisti, sociologi, scrittori, ora un regista. Ma la cultura italiana mica ci arriva
-->
Barzi, Michela
( 26.08.2013 09:34 )
Le diffidenze leghiste per le diversità si manifestano naturalmente con maggiore evidenza là dove il partito governa e imperversa. Ma si tratta di una cultura pervasiva, per nulla limitata a quei territori e probabilmente neppure limitata a quell'area politica, pronta a ripresentarsi in diversi contesti -->
( 22.08.2013 19:29 )
Gli spazi simbolo del ceto medio e dei suoi consumi opulenti, diventano sacche di disagio, come dimostra il compendio di ricerche della Brookings Institution sintetizzate in un volume. Il problema è di superare la logica di questo tipo di espansione urbana, e tornare a un modello integrato di città. Dalla rivista universitaria Knowledge Wharton, agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 20.08.2013 18:49 )
La globalizzazione significa soprattutto (che piaccia o meno) essere ineluttabilmente inseriti in un flusso di decisioni interrelate: la tutela delle coste nella nostra bagnarola mediterranea, per esempio -->
Eisenberg, Richard
( 10.08.2013 10:28 )
Recensionee intervista su uno dei tanti libri americani dedicati a una questione che dovrebbe però interessare molto di più anche il resto del mondo: l'immaginario collettivo sull'abitare e i suoi risvolti sociali e ovviamente ambientali. Di fatto ci sono intere generazioni cresciute nel mito antiurbano, che deve essere in qualche modo superato, insieme al tipo di consumi che si porta dietro. Forbes, 9 agosto 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 21.07.2013 09:45 )
C'è sempre qualcosa di affascinante, e al tempo stesso inquietante, nel modo in cui ci adattiamo, o proviamo a adattarci, ai mutamenti ambientali del mondo che ci circonda. Specie quando si tratta di trasformazioni consapevolmente indotte da altri, per motivi affatto umanitari -->
Bottini, Fabrizio
( 16.07.2013 08:35 )
Oltre a dire qualcosa di sinistra, come auspicano e chiedono in tanti da troppo tempo, c'è anche un'altra possibilità: quella di fare concretamente, qualcosa di sinistra, ovvero mettere in pratica e verificare gli alti principi. C'è qualche vago segnale in questo senso, basta guardarlo -->
Bottini, Fabrizio
( 11.07.2013 08:13 )
Che fare quando le migliori (e celebrate) idee si dimostrano carenti? Negare l'evidenza, oppure provare a rifletterci sopra davvero, cercando di capire se e dove esiste qualcosa di sbagliato nel modello, o nella nostra interpretazione? -->
Hetherington, Peter
( 03.07.2013 13:12 )
Un urbanista americano, curiosamente noto soprattutto per essere stato preso a pugni da una contestatrice durante un'assemblea pubblica, ha anche parecchio altro da dire sulla professione, e il ruolo nella città e la società. The Guardian, 2 luglio 2013 (f.b.) -->
Bottini, Fabrizio
( 29.06.2013 10:53 )
C'è qualcosa che non torna nell'entusiasmo da un lato per tutte le possibili tecnologie smaterializzanti dell'universo, dall'altro nel permanere di una cultura degli spazi a dir poco novecentesca, industriale, segregata. Quanto c'è di malafede, e quanto di ignoranza? -->
Bottini, Fabrizio
( 28.04.2013 09:12 )
Il successo dei progetti di trasformazione urbana, come suggerisce il buon senso, dipende dal loro essere urbani, inseriti in un contesto ampio con cui entrano in sinergia. Ma il peggior cieco è chi non vuol vedere ciò che gli sta attorno -->
Walker, Alissa
( 02.04.2013 19:44 )
Vivere e camminare a Los Angeles, senza un'automobile, è compatibile con un'esistenza umana. Figuriamoci qui da noi. Los Angeles Magazine, 29 marzo 2013 -->
Vitullo-Martin, Julia
( 30.03.2013 19:30 )
I problemi insediativi, ambientali, socioeconomici, di qualità della vita, e infine politici, posti dal nuovo ruolo del cibo nella metropoli del terzo millennio. Non è il caso, come intuito in fondo dall'Expo milanese, di porre al centro la questione? Spotlight on the Region, marzo 2013 -->
Bottini, Fabrizio
( 30.03.2013 08:50 )
È passato più di un secolo da quando i futuristi volevano spazzar via tutta l'anticaglia che faceva da zavorra al progresso umano, e nel frattempo si è capito che non tutto è anticaglia e non tutto è zavorra. Però adesso un po' si esagera, in tutto il mondo, con le ideologie antimoderniste su misura -->

Chi fa Eddyburg | Copyright e responsabilità | Sostenere Eddyburg | Chi sostiene Eddyburg